la valvola di intercettazione

La valvola di intercettazione è una valvola a tre vie ( ingresso, uscita e scarico, capiremo nei capitoli dedicati alle valvole cosa significa ) che si posiziona solitamente all’inizio del gruppo TA.

E’ fondamentalmente una semplice “tagliola”, ossia una specie di rubinetto con solo due posizioni utilizzate: tutto aperto o tutto chiuso.

Possono essere a comando manuale o con controllo elettrico; quelle a comando manuale spesso sono lucchettabili ossia hanno un foro in cui inserire un vero e proprio lucchetto per impedire di poter essere girata per errore. Solitamente sono lucchettabili in posizione chiusa ossia a macchina non alimentata dall’aria  di rete. Questo può essere molto comodo quando si fanno delle manutenzioni e non si vuole correre il rischio che la persona che sta facendo manutenzione subisca dei danni a causa di un errato avviamento della macchina durante queste operazioni. E’ molto importante perché il movimento ad esempio di un cilindro pneumatico alimentato improvvisamente dall’aria può essere molto repentino e altrettanto violento.

Quelle a comando elettrico funzionano allo stesso modo ma hanno il controllo elettrico anziché manuale. Che vantaggio mi può dare ? semplice, se io ho uno sportello collegato ad una sicurezza elettrica che in caso di apertura mi fa partire un allarme, io posso fare in modo che oltre all’allarme entri in funzione anche la valvola di intercettazione che blocca in automatico l’ingresso dell’aria e impedisca a chi è entrato di andare a contatto con cilindri in movimento che potrebbero causargli danni anche gravi.

Quindi: se faccio manutenzione ad un macchinario chiudo la valvola impedendo all’aria di entrare e permettendo all’aria che c’è a valle di scaricarsi, la chiudo con un lucchetto se è a comando manuale e mi tengo la mia chiave in tasca finché la manutenzione non è finita e posso lavorare tranquillo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *