Come usare una 5/2 come se fosse una 3/2

 

 

Prima di spiegare come funziona vi spiego perché dovremmo utilizzare una 5/2 e usarla come una 3/2; in effetti una 5/2, a parità di serie, costa di più di una 3/2 quindi la logica mi dice che non ha molto senso. Ipotizziamo però che…. devo montare una 3/2 e non ce l’ho in casa, oppure…. voglio mantenere uniformità estetica in tutte le mie elettrovalvole, oppure…. adesso dovrei montare una 3/2 ma so già che l’applicazione la dovrò cambiare e dovrò montare una 5/2 quindi la monto subito, oppure…….quello che volete voi.

Per spiegare come funziona questo giochetto partiamo da dei simboli e nello specifico dal simbolo pneumatico dei una 5/2:

1412

Allora: il 12 mi indica la condizione della valvola a riposo quindi l’aria entra da 1 esce da 2 e alimenta una delle due camere di un cilindro, l’altra camera si chiude e l’aria contenute in essa entra da 4 e si scarica in aria da 5 ma se io alimento un cilindro a semplice effetto non passerà mai aria da 4 a 5 perché il cilindro a semplice effetto scarica direttamente l’aria in atmosfera. Quindi, onde evitare che particelle entrino nella mia valvola da una via non utilizzata metterò un tappo in 4.

Qui introduciamo il simbolo di una 3/2che, per motivi didattici, ipotizziamo che azioni un cilindro a semplice effetto a stelo retratto, quindi in posizione di riposo lo stelo è dentro e io per azionarlo devo immettere aria compressa nella camera posteriore.

Nella 3/2 n.c. l’aria entra da 1 e si blocca e il cilindro rimarrà con lo stelo retratto ( devo guardare il quadrato di destra del simbolo della 3/2 n.c. ) , quando aziono la valvola l’aria uscirà da 2 ( la valvola è azionata e devo guardare il quadrato a sinistra del simbolo della 3/2 n.c. ) e si immetterà nella camera posteriore del cilindro facendo uscire lo stelo; quando tolgo l’azionamento la valvola si chiude, l’aria non azionerà più il cilindro, la molla prevarrà sull’aria a pressione atmosferica e lo stelo rientrerà, l’aria contenuta nella camera posteriore uscirà dalla testata posteriore entrerà da 2 e verrà scaricata da 3 in atmosfera ( ritorno a guardare il quadrato destro del simbolo ). nella 3/2 n.a. l’aria entra da 1 ed esce da 2 quindi il mio funzionamento sarà esattamente opposto, quando la valvola non è azionata lo stelo esce e quando la valvola è azionata lo stelo rientra.

E qui facciamo un trucchetto da mago e oscuriamo parzialmente il simbolo della 5/2:

Adesso forse è chiaro, se guardo la parte a destra della zona colorata vedo il simbolo  di una 3/2 n.a. e a sinistra il simbolo di una 3/2 n.c. : la mia 5/2 con un tappo diventa una 3/2 e a seconda di dove metto il tappo posso farla diventare sia una 3/2 n.a. che una 3/2 n.c.  e questo dipende da cosa mi serve. Ossia: se metto il tappo in 4 avrò un 3/2 n.a. ma le sulla stessa valvola metto il tappo in 2 avrò una 3/2 n.c.

Tutto chiaro vero?????? spero di si, altrimenti scrivetemi che appena posso vi rispondo.

Grazie.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *