come scegliere una valvola

Come si sceglie una valvola? Quali sono i parametri che mi spingono a scegliere un tipo di valvola anziché un’altra ?

Il primo dato che mi interessa quando acquisto o monto una valvola in un circuito pneumatico è ovviamente il tipo di funzionamento: devo stabilire se mi occorre una 3/2 o una 5/2 o una 5/3 e devo stabilire il tipo di comando ( manuale, pneumatico, elettrico, monostabile, bistabile ) eccetera.

Un altro dato molto importante è stabilire la portata in Nl/ora della mia valvola. La portata di cui ho bisogno dipende dal consumo che ho a valle della valvola stessa; se a valle ho un consumo d’aria di 500 Nl/ minuto dovrò montare una valvola con una portata adeguata. Questo dato è un dato molto importante e ogni produttore di valvole lo deve dare, quindi basta consultare i cataloghi tecnici dei vari produttori e trovare la valvola più adatta alle esigenze.

In linea di massima la portata di una valvola è proporzionale al tipo di attacco, ossia: di solito quando un cliente mi chiede una valvola mi dice: Davide, mi serve una 5/2 mono da 1/8″. Già da questa descrizione io so che la valvola è una 5/2 con attacchi da 1/8″ e ha un azionamento monostabile.

Di solito le valvole più diffuse hanno attacchi da 1/8″ da 1/4″ da 3/8″ o da 1/2″ ( misura espressa in pollici, ma ci sono anche valvole molto più grosse con portate anche molto elevate ( per darvi un’idea una valvola da 1″ ha un foro di passaggio dell’aria di circa 2.5 cm e hanno portate superiori a 15.000 Nl/min e ci sono anche valvole molto piccole che hanno portate di 10 Nl/min ).

Ricapitolando: i dati che mi occorrono sono essenzialmente tre: il tipo di valvola, il modo di azionamento e la portata. Per quello che riguarda gli utilizzi normali questi sono i dati fondamentali di cui abbiamo bisogno.

Come al solito spero di essere stato d’aiuto e alla prossima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *